I guardiani della notte

Uomini e donne che lavorano per preparare il mondo al nostro risveglio
02 ottobre 2019
#TERRITORI

Ogni mattina, quando si leva il sole e gli ultimi lampioni si spengono, la città riapre gli occhi. Ci sono persone, però, che nelle ore appena trascorse non hanno dormito neppure un momento.

Sono uomini e donne che, mentre sognavamo, hanno lavorato per preparare il mondo al nostro risveglio: medici, netturbini, manutentori, panettieri. Matteo Caccia, storyteller e conduttore radiofonico, ha incontrato  mercoledi 25 settembre presso il circolo dei lettori di Torino alcuni di questi “guardiani della notte” per esplorare con loro un volto del buio che forse non conosciamo. Ne è nata una narrazione con aneddoti, storie di vita, gag  È l'altro lato della vita notturna di una città.

Dal medico che diventa un confessore laico, al panettiere che cura il proprio lievito madre come un figlio. E poi ci solo gli operatori che lavorano dietro le quinte della vita quotidiana, chi provvede a far arrivare la corrente elettrica, chi ci da il calore in casa con il teleriscaldamento, chi pulisce le strade, alle prese, talvola con oggetti davvero inconsueti.

Tre dipendenti Iren hanno raccontato la loro storia

CORRELATI