Grande adesione del pubblico: Campovolo è un Ecoconcerto!

19 settembre 2015
#TERRITORI

Grande adesione all’iniziativa promossa da IREN per l’evento di Campovolo. IREN, la multiutility dei servizi pubblici di Reggio Emilia, Torino, Genova, Parma e Piacenza, ha attuato un piano per trasformare l’appuntamento in un ECO-EVENTO. Raccolta differenziata, sensibilizzatori ambientali, aree dedicate alla raccolta, consegna agli spettatori degli strumenti per differenziare: queste, in sintesi, le novità che sono state introdotte per la gestione dei residui che vengono prodotti nel corso dell’evento.

Gli spettatori all’evento dell’anno hanno raccolto l’importante sfida, quella di trasformare questo grande appuntamento in un Eco-concerto. Coloro che entrano a Campovolo hanno accettato la raccolta differenziata dei rifiuti ed il corretto conferimento dei medesimi all’interno dei contenitori e delle aree dedicate che sono state approntate per l’occasione. Il gran numero di sensibilizzatori ambientali Iren, volontari che prestano la propria opera gratuitamente, hanno distribuito e stanno consegnando migliaia di sacchetti per la raccolta differenziata e per la raccolta del residuo. I sensibilizzatori sono facilmente individuabili perchè vestiti con una maglietta verde acceso recante la scritta CAMPOVOLO PULITO.

Al distacco dei biglietti vengono consegnati i sacchetti per la raccolta differenziata dei materiali e per la raccolta del rifiuto residuo. I sacchetti devono essere conferiti in apposite aree per la raccolta che sono state allestite per l’occasione. Facendo così i partecipanti al fine di evitare che i rifiuti siano abbandonati dando precise indicazioni sulle numerose aree adibite alla raccolta. Queste sono aree dedicate, recintate ed opportunamente segnalate, che sono state dislocate nella zona del concerto, nella zona di ingresso e di uscita, nell’area dei parcheggi, in quella del camping e anche nella zona del backstage. Ognuna di esse accoglie bidoni o isole che consentiranno la raccolta differenziata dei materiali (essenzialmente plastica, non essendo ammesse le bottiglie del vetro e le lattine nell’area dell’evento) da quella dei rifiuti residui/non recuperabili.

Per la zona concerto  sono state allestite 26 isole da collocare sul retro di ciascun punto ristoro. Le isole sono state suddivise in aree per raccolta differenziata ed indifferenziata. Per la zona ingresso/uscita l’area è stata allestita con 4 isole per raccolta automatizzata con camion compattatore (2 per la raccolta differenziata e 2 per il residuo), oltre a 4 isole disposte a raggiera con doppia raccolta (differenziata + indifferenziata) ed oltre a 20 contenitori suddivisi tra i due ingressi.

Per la zona parcheggio dedicata ai 6000 fan autorizzati sono state predisposte batterie per la raccolta dei rifiuti differenziati/indifferenziati da collocare vicino ai bagni, così come per la zona camping e per la zona backstage. In queste aree sono stati attrezzati anche punti per la raccolta del rifiuto organico.

Iren ha collocato nella zona di Campovolo anche due fontane per la distribuzione dell’acqua potabile, una posizionata all’esterno nella zona degli ingressi, e l’altra nella zona del camping. Tramite queste fontane sarà possibile accedere all’acqua potabile per gli spettatori che assisteranno all’evento.

All’interno dell’area del concerto è attivo un INFO-POINT di Iren, a circa metà della Liga street, dove i partecipanti all’evento possono chiedere informazioni sulle modalità di raccolta dei rifiuti e ritirare i sacchetti da utilizzare nell’area concerto. Inoltre sono attivi nell’area 5 tricicli (forniti da Ecologia Soluzione Ambiente) che recheranno la scritta CAMPOVOLO PULITO per distribuire i sacchetti per la raccolta differenziata e consentire che tutti i fan possano veramente partecipare al progetto di eco-concerto

sito internet: www.ecoconcerto.it

CORRELATI